ENERGIA: Le fondamenta del Benessere

By 19 Ottobre 2015Blog

L’energia rappresenta un aspetto fondamentale della nostra vita, è ciò che ci sostiene, l’energia è vita, la mancanza di energia è morte, la fine della vita.
La mancanza di energia o il suo flusso non equilibrato nel corpo sono alla base di tanti disturbi fisici e psicologici
Quante volte ci è capitato di non avere energia? Di sentirci svuotati, di avere la testa piena di pensieri ricorrenti e non avere la forza di farli smettere? Quante volte è capitato di sentirci giù? Per alcuni questi momenti sono particolarmente intensi o frequenti, fino ad arrivare ad uno stato che è sempre più frequente: la depressione.
A volte può capitare se si dorme poco, per lavoro o troppo divertimento, per stress o preoccupazioni. Può capitare di dormire poco e male per qualche notte. Quando ci si sveglia sembra di essere più stanchi di quando ci siamo coricati. Magari sentiamo il collo rigido, la testa pesante e annebbiata, facciamo fatica a fare la più semplice delle cose.
Se poi siamo tristi o un po’ depressi ci manca qualsiasi entusiasmo, tutto è grigio, privo di valore, senza senso e non vediamo nulla che possa valere la pena di essere vissuto.
Tutti questi stati hanno un denominatore comune: la mancanza di energia.
Il corpo ha bisogno di energia per sopravvivere ed otteniamo l’energia che ci serve dall’ossigeno e dal cibo. Ecco dunque un elemento fondamentale e da trattare con il massimo riguardo. Ma non basta una sana alimentazione; l’energia può fluire nel corpo liberamente o può rimanere bloccata da quelle che Lowen ha chiamato “corazze muscolari”. Se l’energia rimane bloccata e non fluisce liberamente, tutte le zone private di energia vitale cominciano a funzionare male e non danno pienamente il loro contributo al corpo.
Corpo e psiche sono strettamente connesse, così succede che a fronte di un organo che non funziona bene si possano avere limiti alla nostra capacità di pensiero. Si sono scritti un sacco di libri su questo tema, c’è chi privilegia l’aspetto psicologico: curare la mente per avere benefici anche nel fisico, e chi privilegia l’aspetto opposto: curando il corpo si guarisce anche la mente. C’è del vero in entrambe le posizioni. Un approccio completo, saggio e consapevole tiene conto di entrambe le dinamiche e si occupa di entrambe le istanze: il corpo e la mente.

Ma quando parliamo di energia non trattiamo solo della forza fisica, stiamo dicendo un’altra cosa. Parliamo del libro fluire dell’energia in tutte le parti del corpo, e soprattutto nel cervello.

Se vogliamo cambiare la nostra vita, perché qualcosa non ci piace, oppure perché abbiamo dei bisogni che non riusciamo a soddisfare, oppure degli obiettivi che ci sembrano preclusi, dobbiamo comprendere che gli ostacoli al nostro benessere risiedono sempre nelle 3 menti inconsce, il Sé fisico, il Sé istintivo ed il Sé mentale.

L’unica via di guarigione di queste menti, quella che nel mio percorso ho chiamato IWAY, passa attraverso la conoscenza di noi stessi (di queste 3 menti) e la loro integrazione. Questo processo può avvenire solo se impariamo ad essere Maestri di noi stessi e la prima cosa che ci serve per poter essere maestri di noi stessi è l’energia. Energia libera e disponibile, soprattutto nel nostro cervello.

Un corpo sano e carico di energia consente di avere anche una mente calma e più lucida. Mente lucida e calma sono le condizioni basilari perché l’Io cosciente possa affermarsi e creare la propria realtà.
Ho trattato dei temi che riguardano l’energia nel mio primo libro, L’Inconscio per Amico, dedicando un capitolo specifico ai seguenti argomenti:
1. Il sonno;
2. l’alimentazione;
3. il respiro;
4. l’esercizio fisico;
5. la pancia, il nostro secondo cervello;
6. la consapevolezza del corpo

Leave a Reply